user
I Santoni
Via dei Santoni, 3, 96010 Palazzolo Acreide SR
Aspetto
I Santoni


Commenti
AN
Recensione №1

Innanzitutto dico che sono stato fortunatissimo. Apertura per le giornate FAI anche se so che poi per COVID non han più riaperto. Ne approfitto in pochi minuti per  guardare questo tempio famoso  e scattare alcune foto che condivido con voi. Si tratta probabilmente come scrivono gli storici e archeologi del più grande tempio al mondo della Grande Madre (Dea Cibele per i greci e romani; la madre degli Dei per esser chiari) nota anche come Mater Magna, Afrodite o Kubaba (la dea siriana), Afrodite, Demetra, Rhea etc.... (mi sono documentato). Certo non è che sia rimasto granché, vuoi gli agenti atmosferici in questi 2300 anni, vuoi i nostri amici esseri umani ma alla fine resta ben poco ma quel che resta: cè!!!!!Da un punto di vista del valore archeologico e simbolico è un tesoro immenso che si custodisce qui a Palazzolo anche se visivamente non è che ti impressioni più di tanto.  E quindi un tempio rupestre a detta degli specialisti unico al mondo per dimensioni, risale al terzo secolo a.c. e raffigura 12 divinità. Nelle varie cappelle (le voglio chiamare così, cè la dea e alcune figure più piccole (divinità minori) anche se ci vuole fantasia a immaginarsele per quanto sono rovinate (vedi mie foto). Questo doveva essere il tempio più grande in Sicilia dedicato al culto di una Dea che proveniva dallOriente  (Anatolia, città Gordio territorio Ittita) e che fu adottata da varie culture e religioni, giusto per fare un pò di storia era il regno del re Mida. Insomma storia e leggenda raffigurati in questo posto. Son daccordo con i commenti dei precedenti visitatori (o mancati tali) per dire che qui andrebbe creato un piccolo museo, la possibilità di visite guidate, negozietto di libri e souvenir, insomma tutto quellindotto che porta turisti e denaro e consente di conservare ai posteri ciò che rimane (pochissimo). Apprezzabili (anche se non belle da vedere) le casette con griglia metallica posta a protezione che comunque migliorerei con del vetro e un ambiente idoneo allinterno di queste nicchie perché così, comunque gli agenti atmosferici il danno continueranno a farlo. Vicino cè il fantastico teatro greco ben conservato da visitare.

gi
Recensione №2

Il sito è normalmente chiuso. Ieri era aperto grazie a FAI. Peccato è molto interessante anche se molto rovinato. Occorre una buona guida che ne spieghi il significato. Sito dedicato alla dea Cibele.

Cl
Recensione №3

Non per il luogo (non visitabile) ma per la solita chiusura di molti siti (vedi cava d ispica) ,visitando prima Akrai ,li vi erano quattro custodi impegnati con i telefonini, spostarne uno sulla altro sito magari con biglietto cumulativo? Spirito imprenditoriale .......? Boh! Cosè? Aggiungo che a Cava sispica si puo visitare un antico mulino su modello arabo cin ruota acqua orizzontale,e li la signora, per altro di una certa età si é attivata per illustrare e rendere il mulino attivo per la visita.Ah! Dimenticavo, é privato..........

li
Recensione №4

Un posto da vedere ma è perennemente chiuso

sa
Recensione №5

Sito di importanza storico culturale notevole, unico al mondo, ma andrebbe valorizzato. È sempre chiuso al pubblico se non in casi più unici che rari.

To
Recensione №6

Purtroppo trovato chiuso la domenica alle 11. Bisogna chiamare per farsi aprire.... Mah

An
Recensione №7

Qs luogo sarà sicuramente unico ma non è visitabile perché chiuso

Se
Recensione №8

Un interessante sito archeologico legato al culto misterico di Cibele. I bassorilievi scavati nella roccia sono purtroppo molto rovinati dal tempo e dalluomo e le moderne grate protettive non ne favoriscono la visibilità. Il sito apre al pubblico solo in occasioni particolari.

AG
Recensione №9

Immerso nel verde, con percorso semplice, ma scosceso. Difficile visitare linterno, poichè orari di apertura difficili

Ch
Recensione №10

Purtroppo chiusi e inaccessibili, una vergogna. Nessuna indicazione sul motivo della chiusura, o sul termine. Nessuna installazione fotografica nellarea archeologica che possa restituire almeno unimpressione di questo santuario dedicato a Cibele. Peccato, una risorsa culturale ed economica assolutamente dimenticata.

Fl
Recensione №11

Una stella, perchè questo Santuario Antico, dedicato a Cibele, capolavoro unico, è chiuso. E raggiungibile facilmente, grazie a numerosi cartelli. Sconsiglio di arrivarvi, come ho fatto io, nel primo pomeriggio di unassolata giornata di luglio. Superata una stanga e un cancello, a pochi passi dalle opere si è bloccati da un cancello con lucchetto. Inutile tentare di trovare una via alternativa. Tra i gradini sono cresciute le erbacce.

Pa
Recensione №12

È inserito in un contesto paesaggistico, architettonico e socio culturale piacevole da godere e usufruire in poche ore.

Gi
Recensione №13

Scavalchi due cancelli e sei arrivato

Do
Recensione №14

Bel sito archeologico ma sempre chiuso ed irraggiungibile

ma
Recensione №15

Peccato ancora un altro dei tanti siti chiusi

Fa
Recensione №16

Benché sul web risultasse aperto, il luogo, in un giorno feriale, era completamente sbarrato. Tanti chilometri percorsi per trovare un cancello chiuso.

Ro
Recensione №17

Pessima esperienza. Siamo arrivati lì e il cancello di accesso al sito era lucchettato .

El
Recensione №18

Probabilmente il sito e splendido, ma ieri 5 settembre era chiuso e alla biglietteria degli scavi ci hanno detto che lo e da mesi per imprecisati motivi di sicurezza.

Al
Recensione №19

Luoghi da visitare

RO
Recensione №20

Santuario dedicato a Demetra.

Or
Recensione №21

Un bel posto da visitare

Informazione
59 Fotografie
21 Commenti
3 Valutazione
  • Indirizzo:Via dei Santoni, 3, 96010 Palazzolo Acreide SR
Categorie
  • Attrazione turistica
  • Punto di riferimento storico
Ore lavorative
  • Lunedi:09–17
  • martedì:09–17
  • mercoledì:09–17
  • giovedi:09–17
  • Venerdì:Chiuso
  • Sabato:Chiuso
  • Domenica:Chiuso
Accessibilità
  • Ingresso accessibile in sedia a rotelle:No
Organizzazioni simili