user
Convento di San Francesco
Via S. Francesco, 00028 Subiaco RM


Commenti
L'
Recensione №1

Altra meraviglia di Subiaco. Nel 1223 il cardinale Ugolino, futuro papa Gregorio IX, accetta di consacrare una nuova cappellina del Sacro Speco e si fa accompagnare da Francesco dAssisi. L Abate di Subiaco volle donare allillustre visitatore l’antico oratorio di San Pietro, situato alle porte della Città. I cittadini vollero finanziare le opere che trasformano lantico oratorio nel piccolo convento con annessa chiesa di San Francesco che vediamo oggi. Questultima possiede al suo interno opere preziosissime: una pala d’altare (1464) di Antoniazzo Romano raffigurante la Madonna con Bambino, San Francesco e SantAntonio da Padova, la vicina cappella affrescata da Antonio Bazzi, detto il Sodoma, ci racconta la vita della Vergine attraverso episodi di rara umanità, in cui gli animali domestici animano le case e i committenti vengono inseriti con i loro tipici abiti sublacensi ed infine una Natività attribuita al Pinturicchio.

Ar
Recensione №2

Accoglienza, gentilezza, semplicità ...maestoso nella sua essenzialità.

Fr
Recensione №3

Luogo mistico

Ro
Recensione №4

Per pellegrini. Spartano ma pulito

do
Recensione №5

Potrebbe essere ben più valorizzato. Cè un Pinturicchio

Gi
Recensione №6

Come tutti i conventi Francescani è di modeste dimensioni e di umili pretese architettoniche. È essenziale. Le cronache ci dicono che il cardinale Ugolino, futuro papa Gregorio IX, ontorno al 1223 accetta di consacrare una nuova cappellina del Sacro Speco di Subiaco e si fa accompagnare da Francesco d’Assisi che santo, ovviamente, ancora non era. Ma piuttosto conosciuto sì, tanto che l’abate di Subiaco Giovanni pensò bene di offrirgli un regalo: l’antico romitorio di San Pietro, situato alle porte della Città. Qesto modesto convento va visitato perché è uno scrigno di tesori artistici. Infatti al suo interno troviamo sullaltare maggiore la pala d’altare (1464) di Antoniazzo Romano, un trittico che contiene al centro una Madonna tanto bella da poter tranquillamente competere con le dame di Botticelli e ai lati le figure dei Santi Francesco e Benedetto. La vicina cappella affrescata da Antonio Bazzi, detto il Sodoma che ci racconta la vita della Vergine attraverso episodi di rara umanità, in cui gli animali domestici animano le case e i committenti vengono inseriti con i loro tipici abiti sublacensi.E poi una natività addirittura attribuita al Pinturicchio.

Da
Recensione №7

Un convento antico

Au
Recensione №8

Accoglienza .....zero. nessuna spiegazione ne legende vicino a quadri o affrschi...

Li
Recensione №9

Il convento mi è piaciuto,suggestivo e tranquillo.Per poterlo visitare bisogna suonare tutti i campanelli esterni per farsi aprire ma alla fine ne vale la pena.Allinterno affreschi del Pinturicchio

Be
Recensione №10

Se piace lo stile romanico e il posto giusto.

es
Recensione №11

Chiesa suggestiva, si può visitare il chiostro settecentesco.

Pa
Recensione №12

Il medioevale ponte in cardellino collega le due sponde del limpido e fresco fiume Aniene... è uno dei siti più suggestivi di Subiaco.

Pa
Recensione №13

Come quasi tutti i conventi la veduta è davvero eccezionale

Li
Recensione №14

Convento da visitare perché un gioiello dellarte antica

Ot
Recensione №15

Chiesa sempre chiusa. Le suore preposte, difficilmente aprono anche se sta scritto: suonare e vi sarà aperto.

Gi
Recensione №16

Convento francescano oggi abitato da suore con annesso un bel chiostro. Da visitare anche la Chiesa.

Ro
Recensione №17

Unoasi di antica Francescanità!

Ro
Recensione №18

Buon luogo

Fa
Recensione №19

è santooo

Informazione
100 Fotografie
19 Commenti
4.5 Valutazione
  • Indirizzo:Via S. Francesco, 00028 Subiaco RM
  • Posto:http://www.ethea.org/project/convento-di-san-francesco/
  • Telefono:0774 85542
Categorie
  • Attrazione turistica
  • Chiesa
  • Convento
Ore lavorative
  • Lunedi:Chiuso
  • martedì:Chiuso
  • mercoledì:17–18
  • giovedi:09:30–10
  • Venerdì:Chiuso
  • Sabato:Chiuso
  • Domenica:Chiuso
Organizzazioni simili