user
Ca da Noal - Casa Robegan - Casa Karwath
Via Antonio Canova, 38, 31100 Treviso TV
Commenti
Lu
Recensione №1

Il palazzo, costruito nella prima metà del XV secolo in stile gotico veneziano tardo, inglobante parti romaniche e con aggiunte del XVI secolo, appartenne alla famiglia dei Campagnari (o Campagnaro) di Noale, i quali, giunti in città, assunsero quale cognome il poleonimo del paese dorigine. Tra i membri della famiglia si ricorda il giurista Alvise, benefattore del monastero delle monache benedettine di Noale, vissuto nel XVI secolo.Acquisito dallamministrazione comunale nel 1935 e subito restaurato da Mario Botter che recuperò loriginario aspetto gotico, ledificio è ora sede, assieme alle adiacenti Ca da Robegan e Casa Karwath, del lapidario dei Musei civici di Treviso. A partire dagli anni Settanta il complesso fu riorganizzato, con apparati espositivi progettati da Carlo Scarpa, per ospitare mostre di arte del Novecento: particolarmente importante fu quella dedicata a Gino Rossi nel 1974.Il palazzo ha pianta a T: dal corpo principale che si affaccia su via Canova e, lateralmente, su via fra Giocondo, diparte sul retro, verso il giardino, unala perpendicolare.Dal cortile interno sorge una scala a due rampe a L, con balaustra a colonnine cilindriche, sorretta nella parte finale, addossata al corpo centrale del palazzo, da robusti modiglioni e da un arco su colonna con capitello. In cima alla prima rampa una porticina rettangolare, al termine della seconda una bifora e una trifora, del tutto simili nella struttura alle aperture sulla facciata principale, ed un portone, sempre gotico.

Gi
Recensione №2

Visitato in occasione del festival del fumetto, dobbiamo dire che si presta per questo titpo di eventi. Molto bello il giardino interno.

ch
Recensione №3

Il museo di Casa Robegan è una delle sedi espositive più belle in città. Ledificio si sviluppa su più piani ed esternamente ha un grande giardino. Negli anni si sono susseguite grandi mostre darte contemporanea.

Ma
Recensione №4

Palazzo storico restaurato in modo egregio

si
Recensione №5

Il complesso di Ca’ da Noal, Casa Rovegan e Casa KarwarthFurono acquisiti dallamministrazione comunale nel 1935, i tre edifici adiacenti che prospettano sullattuale via Canova mutarono più volte il loro originario assetto medievale, fino al recupero in stile gotico, dovuto al restauro Melchiori - Botter del 1938. Loriginaria Ca da Noal ricreava, infatti, gli ipotetici ambienti di unantica dimora, con la cucina al pianterreno e salotti, sala da pranzo e sala da musica al primo piano, arredata con mobili, quadri e oggetti vari.La contigua porzione di Casa Robegan e lintercomunicante salone al primo piano di Casa Karwath, corrispondono a edifici, anchessi di origine medievale, che presentano luno unimportantissima facciata rinascimentale affrescata, e laltro unelegante facciata neoclassica. Sono stati oggetto nel 1995 dellavveduto e razionale intervento di restauro dellarch. Bellieni, che ha consentito il pieno recupero di spazi destinati ora in prevalenza a mostre temporanee.Negli ultimi anni ha ospitato più volte il TVCBF.I giardini interni accorpati dei tre lotti edilizi sono inoltre utilizzati durante la stagione estiva per iniziative culturali di varia tipologia.

Ma
Recensione №6

Ho visto la mostra di Morari in questa magnifica location, bellissima, con ampie sale ed un giardino esterno.

Al
Recensione №7

Il palazzo, costruito nella prima metà del XV secolo in stile gotico veneziano tardo, inglobante parti romaniche e con aggiunte del XVI secolo, appartenne alla famiglia dei Campagnari (o Campagnaro) di Noale, i quali, giunti in città, assunsero quale cognome il poleonimo del paese dorigine. Tra i membri della famiglia si ricorda il giurista Alvise, benefattore del monastero delle monache benedettine di Noale, vissuto nel XVI secolo.Acquisito dallamministrazione comunale nel 1935 e subito restaurato da Mario Botter che recuperò loriginario aspetto gotico, ledificio è ora sede, assieme alle adiacenti Ca da Robegan e Casa Karwath, del lapidario dei Musei civici di Treviso. A partire dagli anni Settanta il complesso fu riorganizzato, con apparati espositivi progettati da Carlo Scarpa, per ospitare mostre di arte del Novecento: particolarmente importante fu quella dedicata a Gino Rossi.

Ca
Recensione №8

Luogo storico. Utilizzato per esposizioni. Un tempo spazio di grande prestigio

Da
Recensione №9

Piccolo museo dalle preziose fattezze.Accoglie spesso mostre di artisti contemporanei locali e non. Merita una visita che comprenda il giardino , anchesso interessante spazio espositivo.

AR
Recensione №10

La Nostra storia

El
Recensione №11

Luogo molto pittoresco e storico che spesso ospita delle mostre temporanee. Da visitare!

Fa
Recensione №12

È possibile visitare una mostra di arte contemporanea dove gli artisti sono i bambini dalla materna alla primarie. Ottimo il coordinamento ed i temi trattati con un risultato davvero straordinario e sorprendente. Molte delle opere sono infatti già state vendute.

En
Recensione №13

Sono andato per vedere una mostra molto ben curata del TCBF. Spazi ampi e locali tenuti bene.

mi
Recensione №14

Una bellezza unica

Gi
Recensione №15

Bellissime mostre gestite da bravi curatori

in
Recensione №16

Bello spazio....espositivo belle esposizioniAndateci....vale la giornata

Mo
Recensione №17

Interessante museo, visitato qualche anno fa per il TCBF e questanno per la biennale dellarte del bambino. Struttura tra lantico ed il moderno con varie stanze a piani sfalsati, un po anomalo ma interessante.

se
Recensione №18

Poca roba da vedere a fronte di un biglietto dentrata di 6€

be
Recensione №19

Mostra darte ReUse

Do
Recensione №20

Molto bella

Ma
Recensione №21

Quando è presente una mostra consiglio una visita.

Gi
Recensione №22

Venezia e sempre Venezia

Gi
Recensione №23

Mostra sul riuso molto interessante

An
Recensione №24

Il nuovo museo di arte contemporanea di Treviso. In collaborazione con ARTIKA e lamministrazione comunale.

St
Recensione №25

Bellissima ed affascinante location situata nel cuore della città!!!Ideale x ospitare mostre!!!

Fr
Recensione №26

Casa storica affrescata in centro a Treviso. Buona ristrutturazione e lapidario affascinante

El
Recensione №27

Un nuovo museo a Treviso, uno spazio ben restrutturato per mostre di arte contemporanea.

Ma
Recensione №28

Non siamo tutti uguali

Lu
Recensione №29

Luogo storico e molto bello.

ma
Recensione №30

Luogo storico di Treviso sede di mostre interessanti

Va
Recensione №31

Bellissimo

An
Recensione №32

Bellissime

St
Recensione №33

Bella

Gi
Recensione №34

Treviso da salvaguardare

Cr
Recensione №35

Bello

Mo
Recensione №36

Mostre sempre interessanti

Informazione
100 Fotografie
36 Commenti
4.5 Valutazione
  • Indirizzo: