user
Torre di Velate
Via alla Torre, 22, 21100 Varese VA


Commenti
Ri
Recensione №1

Siamo stati per averla vista sui luoghi consigliati dal Fai. Abbiamo provato anche a prenotare la visita, ma invano.Luogo poco interessante, non ben definito anche sul posto.È chiuso al pubblico, anche se viene indicato aperto anche la domenica.Peccato, varrebbe la pena di mettere almeno un cartello che spieghi la datazione storica e quanto sia stata importante nei tempi storici.Tre stelle per incoraggiamento.

Lu
Recensione №2

Affascinante e vistosa rovina del confine difensivo prealpino in epoca medievale, la torre si erge per ben cinque piani a testimonianza di un sito fortificato di importanza strategica, occupato fin dall’epoca longobarda.

Iv
Recensione №3

La Route di Velate fu eretta nell’XI secolo al fine di presidiare la sottostante via per il Lago Maggiore: la Torre di Velate era un massiccio quadrilatero alto oltre trentatré metri di cui oggi restano solo due lati. La struttura, in pietra viva, ha una pianta quadrangolare, si alza per cinque piani serviti da un articolato corpo scale posto sul lato orientale che, appunto perché così rinforzato, ha mantenuto l’aspetto originario. Scavi archeologici compiuti qualche anno fa hanno portato alla luce resti di un centro abitato che sorgeva attorno al presidio difensivo, di certo il nucleo più antico di Velate il cui primo edificio sacro fu la vicina chiesa di San Cassiano, oggi all’ombra dei ruderi della torre. Nel secolo inaugurato dall’Anno Mille, Velate era dominata dai Bianchi di stipe longobarda, nel cui seno nacque Guido (Wido) che nella prima metà dell’XI secolo succedette a Ariberto d’Intimiano sulla cattedra di Ambrogio. Come la vicina Varese, la nobiltà velatese era fedele all’Impero e alla classe dirigente, anch’essa d’origine longobarda, del Contado del Seprio e pagò la sua opposizione ai milanesi, vittoriosi su Federico Barbarossa, con la parziale distruzione della torre, compiuta verso la fine del XII secolo. Ciò che è rimasto del presidio difensivo fu donato al Fondo per l’ambiente italiano da Leopoldo Zambeletti nel 1989. Divenuto proprietario della torre, il Fai ha provveduto a consolidarla e restaurarla.

Iv
Recensione №4

Beh più che altro un restauro di una torre simbolo.. Ma vista solo da fuori non ho potuto apprezzare un gran che. Spero che lente di riferimento possa mette in grado di poterla visitare in tutta la sua altezza il panorama sicuramente sarà mozzafiato.

Is
Recensione №5

Quello che purtroppo arriva a noi oggi, di questa antica struttura difensiva, è solo un lato della torre risalente al secolo XI, alto circa 33,5 metri, ma è più che sufficiente per lasciare davvero a bocca aperta e farci immaginare quanto imponente e maestosa potesse essere lintera fortificazione.Se ci si trova a passare da queste parti una visita è sicuramente consigliata.

Gi
Recensione №6

Molto bella e immersa nella natura. Gestita egregiamente dal FAI con aperture straordinarie e visite guidate. Sarebbe bello renderla più accessibile con aperture regolari perché è davvero un luogo tranquillo e immerso nella natura e hanno anche installato delle panchine. È comunque visitabile dallesterno anche senza visite e si vede bene nonostante la recinzione. Non è possibile comunque visitarla allinterno perché diroccata.

Ro
Recensione №7

Bellissimo luogo, alle spalle Velate, e splendida vista sul Sacro Monte e Campo dei Fiori

Ch
Recensione №8

La torre di Velate, risale al XII sec., si inserisce nellantica struttura difensiva del limes prealpino, realizzato in età tardo romana a controllo della via che andava verso il Lago Maggiore. Verso la fine del XIII sec., la struttura difensiva viene distrutta dai milanesi durante la vittoria contro le milizie di Federico Barbarossa e dei suoi alleati, tra cui figuravano i nobili di Velate.Si accede allinterno del sito FAI tramite appuntamento.

Fr
Recensione №9

La torre di Velate rappresenta uno dei più imponenti monumenti di epoca medievale nei dintorni della città di Varese. Ad oggi la torre si presenta sotto forma di rudere, con notevole sviluppo verticale. Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) è lattuale proprietario della struttura. La torre si trova allinterno di una recinzione che impedisce di apprezzarne da vicino la tessitura muraria. Laccesso allinterno della recinzione può essere effettuato previo appuntamento telefonico (è presente un cartello con sopra riportato un numero di cellulare).

Fr
Recensione №10

Torre storica da vedere almeno una volta,data anche la bellezza del contesto naturale in cui è immersa!Nella foto: percorso per arrivarci dalla chiesetta di San Cassiano

To
Recensione №11

Guide appassionate e competenti

ST
Recensione №12

Rimane ben poco di quello che è rimasto della Torre di Velate allXI secolo e che era inserita nellantica struttura difensiva del Limes Prealpino (Confine Prealpino), costruito in pietra viva con pianta quadrangolare raggiunge i 33,5 metri daltezza, ora rimangono solo due lati e uno soltanto è integralmente conservato, fu gravemente danneggiato alla fine del XII sec. dai milanesi vittoriosi sulle milizie imperiali e sugli alleati del Barbarossa, tra i quali figuravano i nobili di Velate. Attualmente la torre è proprietà del FAI (Fondo per lAmbiente Italiano).

To
Recensione №13

Un angolo di medioevo a Velate. Il tutto accompagnato da una Guida FAI preparatissima!

Po
Recensione №14

Una storia fantastica

Al
Recensione №15

Un punto di vista come tanti nel nostro splendido territorio.Un fascino indimenticabile.

El
Recensione №16

Torre molto bella, da chiamare per poter effettuare la visita

Mi
Recensione №17

Luogo storico della città di Varese. La torre risalente allXI secolo che è inserita nellantica struttura difensiva del Limes prealpino. Si trova nel quartiere di Velate. È raggiungibile con i mezzi pubblici della città.

Fa
Recensione №18

Era da molto tempo che volevo vederla, un bel posto a due passi dal centro abitato.Da qui partono diversi cammini e passeggiate, è infatti possibile raggiungere il Sacro Monte di Varese e il Campo dei fiori.Le manca solo un pò più di cura del verde intorno!Ci tornerò sicuramente con le giornate del FAI

Ro
Recensione №19

Posto storico

Ti
Recensione №20

Un cumulo di pietre di ciò che fu. Inadatta come meta turistica salvo si sia già in zona, senza nulla togliere alla rilevanza culturale

Fr
Recensione №21

Bello il paese di velate. Particolare la visita alla torre.un rudere ma comunque manifesta l antica imponenza

Al
Recensione №22

Resti di edificio alto-medievale che costituiva una linea difensiva con quella sovrastante sul monte San Francesco in Pertica (di questa ci sono solo più i resti, abbandonati in mezzo alla vegetazione che li sta fagocitando). Ancora una volta il F.A.I. dimostra cosa vuol dire rispettare la storia, peccato per la recinzione che impedisce di avvicinarsi alla costruzione, se non con laccompagnamento di un addetto che apre la recinzione: è un male necessario e più che comprensibile proprio per evitare vandalismi di ogni tipo. È gratificante e consolante che si possa trovare ancora pezzi della nostra storia così ben tenuti.

Ma
Recensione №23

Per chi ama la storia è da vedere, solo su appuntamento.

Lu
Recensione №24

Nel tranquillo borgo di Velate ai piedi del Sacro Monte di Varese, torre di avvistamento del XI secolo inserita nel più vasto sistema difensivo della strada che portava al lago maggiore. Probabilmente danneggiate dallesercito milanese contro le truppe del Barbarossa nel secolo XII. Ora bene del Fondo per lAmbiente Italiano (FAI) è visitabile su prenotazione o durante le giornate FAI.

Ma
Recensione №25

Contesto storico alle pendici del Campo dei Fiori

Go
Recensione №26

Uno dei pochi siti medioevali nel varesotto

Pa
Recensione №27

Rudere di una torre di avvistamento del XII secolo ora donato al FAI che ne cura il restauro. Visite guidate nelle giornate FAI, la struttura è comunque visionabile da fuori anche se il cancello è chiuso. Vale la pena fare una visita veloce.

Ri
Recensione №28

Rudere romanico

ri
Recensione №29

Una bellissima vista ed un ottimo restauro. Vale la pena visitarla.

Gi
Recensione №30

Bellissima località di un Borgo antico... Velate. Ho vissuto 21 anni in questo Borgo di Varese venite a vederlo ne vale la pena... Ciao a tutti

Fe
Recensione №31

Se si potesse entrare liberamente sarebbe molto meglio.

An
Recensione №32

Carino ..

Fa
Recensione №33

Un posto tranquillo e molto bello. Se si passa da Varese, vale la pena farci un giro, in modo da visitare anche il bel borgo di Velate

Lu
Recensione №34

Recintato per sicurezza

Pi
Recensione №35

Bene FAI, resti della cinta muraria del Seprio.

Ed
Recensione №36

È sempre bello passeggiare in luoghi che trasmettono ️

ed
Recensione №37

Bella un pezzo di storia di Varese ma la su può vedere da lontano

Ro
Recensione №38

Antica torre romana, mantiene fascino e vigore di vecchie battaglie. Subito i boschi......

Ti
Recensione №39

Uno spettacolo

Gi
Recensione №40

Bella da oltre la recinzione, peccato non ci si possa avvicinare.

Ma
Recensione №41

Imponente rudere di una torre medievale, la quale faceva parte di un sistema di fortificazioni che difendeva la zona nellXI secolo.

en
Recensione №42

Torre (sec.XI). Situata a fronte del borgodi Velate. Sito archeologico di ampia levatura storica . FAI.

Da
Recensione №43

Torre storica per varese . Soprasta questo colle

Gi
Recensione №44

Una torre difensiva di mille anni fa, un antico guardiano eretto a sorvegliare le colline di Varese.

34
Recensione №45

Mah, è rimasto veramente poco da vedere...

gi
Recensione №46

Maestosa, peccato non poter entrare nel recinto se non dietro prenotazione.

Ir
Recensione №47

Ottimo per pic nic e sisyemazione

An
Recensione №48

Poche rovine piene di fascino

An
Recensione №49

Bellissima

ye
Recensione №50

Bello

Ma
Recensione №51

Bella

An
Recensione №52

Bel posto!

Informazione
100 Fotografie
52 Commenti
4.3 Valutazione
  • Indirizzo:Via alla Torre, 22, 21100 Varese VA
  • Posto:https://www.fondoambiente.it/luoghi/torre-di-velate/
  • Telefono:02 4676 15325
Categorie
  • Attrazione turistica
Servizi
  • Adatto ai bambini:
Organizzazioni simili